lunedì 7 marzo 2011

Millefoglie alle amarene

Week-end. E finalmente si respira, ci si rilassa, ci si può dedicare del tempo... Finalmente! Ci vuole!
Spesso nei miei week-end varie ore sono dedicate alla cucina. Ne approfitto per cucinare cose di cui in settimana non avrei tempo di occuparmi e anche per fare esperimenti, lanciarmi in preparazioni che mi spaventerebbe tentare avendo pochi attimi a disposizione.
A farmi da sprone principale, i contest: a tema stabilito devo far girare i meccanismi della mia testolina per dire "Ma sì! Quasi quasi provo a fare questo!". Devo ammetterlo: non ho l'esperienza e la tecnica che mi permetterebbero di inventarmi piatti stratosferici partendo da una verza, ma almeno un briciolo di fantasia mi fa da supporto e mi permette di far cose diverse da quelle abituali, per l'occasione!
Questo week-end avevo in mente di dedicarmi al mascarpone e agli agrumi. Ricettine già in mente, spesa già fatta in funzione dei progetti culinari... Già che c'ero ho comperato anche le amarene Fabbri, perchè mi era venuto il dubbio di averne ancora in dispensa. "...E poi vedremo se mi verrà in mente qualcosa di carino per tempo".
Arriva il sabato. Si parte!
Inizio a preparare la ricetta a base di mascarpone e man mano che procedo mi sento soddisfatta! Sì: è stata una buona idea!
Poi arriva la domenica: agrumi.
Non vi dico cosa avevo in mente di fare, solo perchè ho intenzione di ripetere l'esperimento. Eh sì: questo non è proprio venuto come intendevo farlo venire. Ho un po' litigato con gli ingredienti e con il forno, e alla fine, dopo il pomeriggio passato a pesare, mescolare, impastare, imburrare e aspettare in trepidante attesa che tutto fosse pronto, in mano m'è rimasta poca soddisfazione per quel che avevo fatto. La cucina però profumava di vaniglia in un modo eccezionale!!! Comunque... Ho capito gli inghippi e i punti cui stare più attenta, quindi ritenterò.
....Però uffi!
Avete presente quella insoddisfazione sottile e insidiosa? Quella che aleggia vaga...così vaga che non la si può prendere in quattro e quattr'otto e buttarla via? Ecco. Quella.
Ci ho provato, eh, con il cioccolato! Ma non basta mica un cioccolatino col liquore e la cilie.... Le amarene!!!
Credo di essere schizzata in cucina così velocemente da non toccar neppure il pavimento. Sì...Le amarene! Un bel dolce di quelli cremosi e coccolosi! E con quel gusto che mi richiama alla mente -non chiedetemi perchè- le gelaterie di una volta!
Ho ceduto alla tentazione ed ho deciso di porre fine alla questione, ponendo fine anche alla vita del mascarpone che avevo avanzato.
Ho finito anche le amarene.
Ma hanno fatto una bella fine, fidatevi!
Mi ha risollevato lo spirito, tuffarmi nell'ormai sperimentata sequenza di creme e pasta sfoglia. In fondo è una ricettina for dummies e, vi posso garantire che non avrei potuto fare cosa migliore per il mio umore! In pochi minuti e con pochi ingredienti eccomi a ricavare una deliziosa e goduriosissima...


Millefoglie alle amarene


Ingredienti
un rotolo di pasta sfoglia
125 grammi di mascarpone
100 grammi di Amarene Fabbri
2 cucchiai di sciroppo di Amarene Fabbri
2 cucchiai di zucchero semolato

Ricaviamo dalla pasta sfoglia dei tondi di circa 10 cm di diametro. Li poniamo sulla placca del forno, rivestita con carta da forno. Bucherelliamo con una forchetta la superficie dei dischi e inforniamo, in forno già caldo a 200° per circa 5-7 minuti.
Mentre la pasta sfoglia si cuoce, prepariamo la crema: tritiamo le Amarene Fabbri riducendole in purea. Le mescoliamo in una terrina assieme al mascarpone, allo zucchero e allo sciroppo di conservazione delle amarene, in modo da ottenere una crema omogenea e morbida.
Sforniamo la pasta sfoglia e la lasciamo raffreddare, poi componiamo il dolce ponendo su un piatto da portata un primo disco di sfoglia. Spalmiamo sul disco la crema di amarene, copriamo con un altro disco di sfoglia che farciremo come quello precedente. Ultimiamo con un altro disco di sfoglia ed altra crema. Possiamo decorare a piacere, con crema di amarene a ciuffetti, usando una sac-a-poche, con panna montata, con decorazioni di pasta sfoglia e Amarene Fabbri lasciate intere.
L'ideale è lasciare il dolce in frigorifero per qualche minuto, prima di gustarselo!

Con questa ricettina, golosissima e rapida da far
e, partecipo al contest: "Amarena...Amore Mio"
organizzato da Sorelle in Pentola, in collaborazione con Fabbri 1905


13 commenti:

  1. eh sì, sembra proprio una ricetta del buon umore!! ci vuole!! :)

    RispondiElimina
  2. ottima buonissime le amarene

    RispondiElimina
  3. Oggi mi vuoi proprio tentare alla grande gioia:D! Che deliziaaaaaaaaaa. Un baciotto, buona settimana

    P.S. ti aspetto per partecipare al mio primo contest
    http://notedicioccolato.blogspot.com/2011/03/quel-pizzico-di-zzzzzzzzz.html
    non mancare, ci conto ;)

    RispondiElimina
  4. che bella ricetta complimenti :):):***

    RispondiElimina
  5. Canterina, ho ricevuto il mail..da mercoledí mi metto a lavori (questi giorni qui é vacanza) e intanto mi godo le amarene.....

    RispondiElimina
  6. Uhhh che voglia di amarena Fabbri che mi hai fatto venire con questa deliziosa ricetta!

    RispondiElimina
  7. wow!! che bella ricetta golosa....ehehe...siamo in sintonia, le amarene hanno sempre il loro perchè;)
    baciotti

    RispondiElimina
  8. Non puoi capire quante volte capita anche a me di fare esperimenti e di non rimanere soddisfatta del risultato...serve anche questo però, non credi?
    Spero ti sarai consolata alla grande con questa delizia...ti è venuta benissimo!!! Un bacione

    RispondiElimina
  9. @ Al Cuoco!: Già! ^__^ E poi si fa davvero in fretta! Benarrivata! Se già fra le mie Vicine di Casa! Prenotata per la Ricetta della Porta Accanto! ^___*

    @ Sissi: Buone sì! Quelle della Fabbri, però! ^__*

    @ Federica: Buona settimana anche a te! E...Certo che partecipo!!! Ci mancherebbe, Tesora! Un abbraccio.

    @ Terry: Grazie Cara! A presto! ^___^

    @ Glu.fri: Ciao Simonetta! Bene! Aspetto curiosissima, allora! Un abbraccio!

    @ Fico e Uva: Sì! Davvero gustosa! ^__^ A presto!

    @ Puffin: Già! Io e te sempre in sintonia!!! ^___* Un abbraccione Carissima!

    @ Patrizia: Come si dice "Chi non si muove non si fa mai male"! Sperimentare è l'essenza della scoperta e del miglioramento! E poi...mi sarei persa sta delizia, a fare tutto bene e perfetto!!! ^_______* (son golosissimaaaaa!)

    RispondiElimina
  10. Ma che meraviglia questa ricetta e che bello il tuo blog! Mi sono iscritta e ti ho inserita con piacere nel mio blogroll così ti seguo sempre. Bello anche il tuo contest!
    Con l'occasione ti invito a farmi visita e a partecipare al mio contest della FORTUNA
    http://senzaglutinepertuttiigusti.blogspot.com/2011/02/il-mio-1-blog-candy-con-contest-della.html
    Ciao!

    RispondiElimina
  11. @ Anna Lisa: Ciao! E' un piacere per me averti fra le mie Vicine di Casa! Sei già nell'elenco anche tu per ricevere la mia Ricetta della Porta Accanto! Sai che mi ero imbattuta qualche giorno fa nel banner del tuo contest? Ho già la data segnata sul calendario! Spero di riuscire a partecipare! A presto, comunque! ^___*

    RispondiElimina
  12. Che delizia! Io adoro le amarene, un dolce favoloso! Ti ho trovato dalla mia amica teebriciole e ti seguo subito...sono golosissima! Ciao dalla Sicilia!

    RispondiElimina
  13. @ Ciccia: Ciao! Grazie della visita e dei complimenti! Passa a trovarmi quando vuoi: qui la porta è sempre aperta! ^__*

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...